San Vittore 2020

“Il compito grande che ci attende  – ha detto il prevosto, mons. Luigi Panighetti, nell’omelia della celebrazione in onore del patrono di Varese – consiste nel saper connettere con metodo e pazienza le diverse esperienze che garantiscono la persona creando il bene comune. I cristiani non possono e non devono ritenersi estranei alla vita della “polis” ma esercitano la propria responsabilità personale individualmente o con altri dentro un discernimento comunitario che sappia esprimere valutazioni equilibrate e coerenti”.
Leggi qui il testo completo dell’omelia

Commenti chiusi