Nomine

L’Arcivescovo ha conferito un nuovo incarico pastorale a don Luciano Andriolo e a don Davide Marzo che nei prossimi giorni lasceranno la nostra Comunità Pastorale.

Li ringraziamo per il servizio da loro svolto tra noi e rimaniamo uniti nella preghiera perchè il loro ministero sia fecondo di bene nella nuova destinazione.

 

Al momento non si prevedono immissioni nella Comunità Pastorale di altri presbiteri: ciò evidentemente indurrà la Diaconia e il Consiglio Pastorale a valutazioni ed eventuali decisioni circa la ridistribuzione dei compiti e il numero delle celebrazioni delle messe.

A tutti è chiesta una rinnovata generosa responsabilità.

In particolare circa le celebrazioni il nostro Arcivescovo ci sollecita a superare la mentalità: «che a proposito della messa ci sia persino una pretesa: che essa sia in un orario comodo, vicino a casa, celebrata senza lungaggini, da un prete che corrisponda alle nostre aspettative» (M. Delpini, “Kyrie – Alleluia – Amen”).

 

La diminuzione di vocazioni sacerdotali e di speciale consacrazione sollecita ad una particolare cura perchè ragazzi, ragazze e giovani colgano con generosità il progetto di Dio nel dialogo con Gesù e la sua Parola (vedi M. Delpini, “Kyrie – Alleluia – Amen”).

Nelle nostre Eucaristie invochiamo lo Spirito Santo perché illumini, sostenga, incoraggi la nostra comunione ecclesiale.

 

Il prevosto

mons. Luigi Panighetti

 

 

Nb. In considerazione della situazione di cui sopra al momento non vengono riprese le celebrazioni delle s. Messe del sabato mattina delle ore 8.30 a Bosto e a Casbeno

 

Commenti chiusi